Get Adobe Flash player
Banner

ORARI di Apertura

Dal 01 Novembre 2017

Sede
Via E.Manca di Mores,19

SOLO PER APPUNTAMENTO

Lunedì, Mercoledì e Venerdì mattina:
10:00 - 12:30

Martedì e Giovedì, sera:
16:30 - 18:30

Per appuntamenti:
tel 079 9577620 -0796041341 -0790976132
fax 079 9577622
email caf.lipunti@gmail.com


Cerca

News da Agenzia Entrate

  • Risposta all'interpello 342 del 2019
    Interpello Art. 11, comma 1, lettera a) legge 27 luglio 2000, n. 212 - Applicazione delle Imposte di registro, ipotecaria e catastale in misura fissa ai trasferimenti di beni effettuati nell'ambito di operazioni di riorganizzazione tra enti appartenenti alla medesima struttura organizzativa - Articolo 1, comma 737, della legge 27 dicembre 2013 n. 147
  • Risposta all'interpello 341 del 2019
    Abuso del diritto - Costituzione di una newco seguita dalla cessione a newco delle quote previamente rivalutate e dalla fusione inversa. - Articoli 2, comma 2, del decreto-legge 24 dicembre 2002, n. 282 e s.m., 47 comma 7 del TUIR - Articolo 10-bis della legge 27 luglio 2000, n. 212
  • Risposta all'interpello 340 del 2019
    Art. 11,comma 1 lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Applicazione del regime della cedolare secca alle locazioni di immobili commerciali classificati nella categoria catastale C/1 - Articolo 1, comma 59, della legge n. 145 del 2018
  • Risposta all'interpello 339 del 2019
    Articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - Trasferibilità delle posizioni creditorie derivanti dai versamenti in acconto dell’imposta sulle assicurazioni nell’ambito di una operazione di conferimento di rami di azienda tra soggetti UE che svolgono attività assicurativa in Italia in libera prestazione di servizi di cui alla legge 29 ottobre 1961, n. 1216
  • Risposta all'interpello 343 del 2019
    Istanza multipla – Articolo 11, lett. c) della legge 27 luglio 2000, n. 212 - Valutazione antiabuso di un’operazione di scissione totale finalizzata al passaggio generazionale - Articolo 11, lett. a) della legge 27 luglio 2000, n. 212 - Neutralità fiscale del concambio dei soci in una scissione in cui una parte delle azioni emesse sono gravate da diritti di usufrutto Articolo 173 del d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 e articolo 3, comma 4-ter, primo periodo, del decreto legislativo n. 346 del 1990
  • Aggiornamenti Fisco E Tasse

    La tua Guida per un Fisco Semplice
  • Tessera sanitaria: cosa succede quando si perde. Le Entrate chiariscono
    Dubbi fattura elettronica 2019Tessa sanitaria: ecco come chiedere il duplicato secondo le indicazioni dell'Agenzia delle Entrate.
  • CIG in deroga: istruzioni per le aziende
    contributi inps gestione separata aliquoteNuovo termine di decadenza dei pagamenti diretti dei trattamenti di integrazione salariale in deroga. Circolare INPS n. 120 2019
  • Fatture elettroniche di agosto:come emettere la fattura differita entro il 15.09
    servizi web agenziaFatture elettroniche: per le prestazioni di servizi di agosto possibile sfruttare la fattura differita così da avere tempo fino al 15 settembre
  • I Documenti più recenti

  • Decreto Semplificazioni: il testo definitivo

     

    Il Consiglio dei Ministri ha varato il testo definitivo delle semplificazioni con novità sostanziali rispetto alle bozze in circolazione. Confermati...

  • Il modello RED

    Il Modello reddituale (Modello RED) è una dichiarazione che permette all’INPS e ad altri enti previdenziali (INPDAP, IPOST) di verificare...

  • Legge 68 del 12-03-1999

    Legge 12 marzo 1999, n. 68

    "Norme per il diritto al lavoro dei disabili"
    (Pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 57/L...

  • Legge 162 del 1998

    Legge 21 maggio 1998, n.162

    "Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 104, concernenti misure di sostegno in favore di persone...

  • Legge 104 del 1992

    LEGGE 104/92: COSA TRATTA?

    Questa legge, più nota comunemente come legge 104, si occupa:

     

    • dell’ Assistenza;
    • dell’ Integrazione Sociale;
    • dei Diritti.

     

    CHI E’ PERSONA CON HANDICAP

    Tutte...

  • Home Isee ISEE 2019: Documenti da presentare per il modello

    ISEE 2019: Documenti da presentare per il modello

    ATTENZIONE NOVITA' SCADENZA  ISEE 2019: La dichiarazione ISEE per il primo periodo del 2019 avrà validità fino al 31 DICEMBRE 2019. In seguito cambieranno sia la scadenza che le modalità di presentazione. Si attende una circolare INPS in merito

    Attenzione: dal  1 Gennaio 2015 la presente lista ha subito dei cambiamenti a causa del rinnovato ISEE 2015 di cui parliamo ampiamente in altro articolo.

    Il modello ISEE ( o meglio Dichiarazione Sostitutiva Unica o DSU) serve per poter accedere a prestazioni agevolate di Enti pubblici, rateazione debiti tributari, concorsi per il collocamento lavorativo, ed altro ancora. E' necessario indicare i dati fiscali , di reddito e patrimonio di tutti i componenti del nucleo familare (e NON solo quelli del dichiarante),in particolare:

    • Codice Fiscale e Documento d’identità del dichiarante

    • Codice Fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare

    • Contratto di affitto registrato (in caso di residenza in locazione)

     

    REDDITI del secondo anno precedente la presentazione dell’ISEE

    (per le DSU presentate nel 2019 il reddito di riferimento è quello del 2017)

    • Modello 730 e/o Modello Unico e (per i dipendenti/pensionati) Modelli CUD

    • Certificazioni e/o altra documentazione attestante compensi, indennità, trattamenti previdenziali e assistenziali, redditi esenti ai fini Irpef, redditi prodotti all’estero, borse e/o assegni di studio, assegni di mantenimento per coniuge e figli, compensi erogati per prestazioni sportive dilettantistiche (ivi compreso somme percepite da enti musicali, filodrammatiche e similari) etc.

     

    PATRIMONIO MOBILIARE E IMMOBILIARE al 31/12 dell’anno precedente la presentazione dell’ISEE (per le DSU presentate nel 2019 il patrimonio di riferimento è quello al 31/12/2018)

    • Documentazione attestante il valore del patrimonio mobiliare, anche se detenuto all’estero, e dati dell’operatore finanziario: depositi bancari e postali, libretti di deposito, titoli di stato, obbligazioni, azioni, BOT, CCT, buoni fruttiferi, fondi d’investimento, forme assicurative di risparmio, etc…

    • Saldo al 31/12 anno precedente e Giacenza media annua riferita a depositi bancari e/o postali (calcolo effettuato da banca o posta)

    • Per lavoratori autonomi e società: patrimonio netto risultante dall’ultimo bilancio presentato ovvero somma delle rimanenze finali e dei beni ammortizzabili al netto degli ammortamenti

    • Certificati catastali, atti notarili di compravendita, successioni, e/o altra documentazione sul patrimonio immobiliare, anche se detenuto all’estero (fabbricati, terreni agricoli, aree edificabili)

    • Atto notarile di donazione di immobili (solo per le richieste di prestazioni socio-­sanitarie residenziali)

    • Certificazione della quota capitale residua dei mutui stipulati per l’acquisto e/o la costruzione degli immobili di proprietà.

     

    PORTATORI DI HANDICAP

    • certificazione dell’handicap (denominazione dell’ente che ha rilasciato la certificazione, numero del documento e data del rilascio) ed eventuali spese pagate per il ricovero in strutture residenziali (nell'anno precedente la presentazione della DSU) e/o per l’assistenza personale (detratte/dedotte nella dichiarazione dei redditi del secondo anno precedente a quello di presentazione della DSU).


     

    AUTOVEICOLI E IMBARCAZIONI di proprietà alla data di presentazione della DSU

    • Targa o estremi di registrazione al P.R.A. e/o al R.I.D. di autoveicoli e motoveicoli di cilindrata pari o superiore a 500cc, di navi e imbarcazioni da diporto.

     

    Ulteriori documenti eventualmente necessari per l'ISEEU

    • NOME E COGNOME STUDENTE/I E CODICE FISCALE

     

    Ulteriori documenti necessari per Bonus Energia

    • Ultima bolletta Enel pagata.



    AVVISO:

    Poiché l’I.S.E.E. è un’autocertificazione, molti dei dati in esso presenti possono essere autocertificati. Su tali dati, come disposto dalla Legge, saranno effettuati scrupolosi controlli da parte di INPS, AGENZIA DELLE ENTRATE e GUARDIA DI FINANZA, sia precedenti che successivi al rilascio dell'attestazione ISEE.

    I CAF rilasceranno Immediatamente una ricevuta con cui poter richiedere da subito le prestazioni agevolate, ma non rilasceranno la attestazione con il calcolo. Sarà l'INPS a rilasciarla dopo 10 giorni lavorativi e volendo, la si potrà ritirare presso il centro CAF presso cui si è fatta richiesta OPPURE SE SI è IN POSSESSO DI PIN INPS DISPOSITIVO LA si può ottenere consultando il sito www.inps.it nella sezione ISEE post-riforma 2015.

    La dichiarazione ISEE per il primo periodo del 2019 avrà validità fino al 31 AGOSTO 2019. In seguito cambierà la scadenza e le modalità di presentazione. Si attende una circolare INPS in merito

     

     

    I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I ccookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per visualizzare come vengono trattati i cookies dal nostro sito e come eliminarli,visualizza la nostra privacy policy.

    Accetto i cookies da questo sito.

    EU Cookie Directive Module Information