Get Adobe Flash player
Banner

ORARI di Apertura

Dal 01 Novembre 2017

Sede
Via E.Manca di Mores,19

SOLO PER APPUNTAMENTO

Lunedì, Mercoledì e Venerdì mattina:
10:00 - 12:30

Martedì e Giovedì, sera:
16:30 - 18:30

Per appuntamenti:
tel 079 9577620 -0796041341 -0790976132
fax 079 9577622
email caf.lipunti@gmail.com


Cerca

News da Agenzia Entrate

  • L’Agenzia delle Entrate ad Helsinki per la prima riunione plenaria del gruppo TADEUS, Il forum strategico dei vertici delle Amministrazioni fiscali degli Stati membri UE (comunicato stampa)
  • Fatture e corrispettivi : aggiornamento delle specifiche tecniche (versione 1.5) a seguito dell’introduzione di nuovi controlli
    Fatture e corrispettivi : aggiornamento delle specifiche tecniche (versione 1.5) a seguito dell’introduzione di nuovi controlli
  • Modello F24: aggiornamento Tabelle dei codici tributo e altri codici per il modello F24 e aggiornamento degli archivi del software di controllo Soppressione dei codici tributo 6746 e 6765 con Risoluzione n.68/E del 22/07/2019 a partire dal 27/07/2019 N.B. Si ricorda di aggiornare i file del software di controllo del modello F24 (versione 6.62 del 06/05/2019), scaricabili dal file zippato
    Modello F24: aggiornamento Tabelle dei codici tributo e altri codici per il modello F24 e aggiornamento degli archivi del software di controllo
  • Tabella degli Enti convenzionati per pagamenti di tributi: inserimento dal 1° agosto 2019 del Comune di Cabras (B314) per il pagamento dell'imposta 'TDS ' tramite Modello F24 (codici tributo 3936, 3937 e 3938)
    Tabella degli Enti convenzionati per pagamenti di tributi: inserimento dal 1° agosto 2019 del Comune di Cabras (B314) per il pagamento dell'imposta 'TDS ' tramite Modello F24 (codici tributo 3936, 3937 e 3938)
  • Risposta n. 231: Interpello Articolo 11, comma 1, lett.a), legge 27 luglio 2000, n.212. Trasferimento del diritto di nuda proprietà di un’azienda. Articolo 3, comma 4-ter del D.Lgs. 31 ottobre 1990, n. 346 (risposta n. 231)
  • Aggiornamenti Fisco E Tasse

    La tua Guida per un Fisco Semplice
  • Cedolare Secca: mancata proroga senza sanzioni
    Affittasi_cedolare_2,12,2013_168x126Locazioni: mancata comunicazione di proroga/ risoluzione di un contratto con cedolare secca senza sanzioni
  • Riscatto laurea, novità in arrivo
    presidente Conte Il nuovo governo sta progettando un ampliamento del riscatto agevolato della laurea. Vediamo come
  • Tariffe INAIL 2019: pubblicate Faq di chiarimenti
    INAIL-FAQLa nuova tariffazione INAIL 2019 continua a creare dubbi: l'Inail pubblica alcune risposte a casi pratici e un riepilogo della tariffazione per gli alberghi nelle diverse gestioni
  • I Documenti più recenti

  • Decreto Semplificazioni: il testo definitivo

     

    Il Consiglio dei Ministri ha varato il testo definitivo delle semplificazioni con novità sostanziali rispetto alle bozze in circolazione. Confermati...

  • Il modello RED

    Il Modello reddituale (Modello RED) è una dichiarazione che permette all’INPS e ad altri enti previdenziali (INPDAP, IPOST) di verificare...

  • Legge 68 del 12-03-1999

    Legge 12 marzo 1999, n. 68

    "Norme per il diritto al lavoro dei disabili"
    (Pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 57/L...

  • Legge 162 del 1998

    Legge 21 maggio 1998, n.162

    "Modifiche alla legge 5 febbraio 1992, n. 104, concernenti misure di sostegno in favore di persone...

  • Legge 104 del 1992

    LEGGE 104/92: COSA TRATTA?

    Questa legge, più nota comunemente come legge 104, si occupa:

     

    • dell’ Assistenza;
    • dell’ Integrazione Sociale;
    • dei Diritti.

     

    CHI E’ PERSONA CON HANDICAP

    Tutte...

  • Home Tutto sul 730 730 2017: le principali novità dal modello definitivo

    730 2017: le principali novità dal modello definitivo

    La Agenzia delle entrate con comunicati stampa del 16/1/2017 ha reso noto che sono stati pubblicati: - il modello redditi 730-2017 (redditi 2016), il modello CU 2017, il modello 770/2017. Soffermiamoci sottolineando le principali novità fiscali relative all'anno 2016 in merito alle nuove detrazioni per l'anno 2016, in particolare:

    • Premi di risultato - Da quest’anno è prevista una tassazione agevolata per i dipendenti del settore privato che percepiscono premi di risultato d’importo non superiore a 2.000 euro o a 2.500 euro se l’azienda coinvolge pariteticamente i lavoratori nella organizzazione del lavoro. In particolare, se i premi di risultato sono percepiti in denaro, si applica un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali pari al 10%; se i premi invece sono percepiti sotto forma di benefit o di rimborso di spese di rilevanza sociale sostenute dal lavoratore, non si applica alcuna imposta. Regime speciale per i lavoratori impatriati - Per i lavoratori che si sono trasferiti in Italia concorre alla formazione del reddito complessivo soltanto il 70% del reddito di lavoro dipendente prodotto nel nostro Paese.
    • Agevolazioni previste dalla “legge dopo di noi”- Dal periodo d’imposta 2016, per le assicurazioni aventi per oggetto il rischio di morte finalizzate alla tutela delle persone con disabilità grave, l’importo massimo dei premi per cui è possibile fruire della detrazione del 19% è elevato a 750 euro.
    • Sempre a partire dall’anno d’imposta 2016, è possibile fruire della deduzione del 20% di erogazioni liberali, donazioni e altri atti a titolo gratuito, complessivamente non superiori a 100.000 euro, a favore di trust o fondi speciali che operano nel settore della beneficienza.
    • School bonus - Per le erogazioni liberali di ammontare fino a 100.000 euro effettuate nel corso del 2016 in favore degli istituti del sistema nazionale d’istruzione è riconosciuto un credito d’imposta pari al 65% delle erogazioni effettuate, che sarà ripartito in 3 quote annuali di pari importo.
    • Spese arredo immobili giovani coppie - Alle giovani coppie, anche conviventi di fatto da almeno 3 anni, in cui uno dei due componenti non ha più di 35 anni e che nel 2015 o nel 2016 hanno acquistato un immobile da adibire a propria abitazione principale, è riconosciuta la detrazione del 50% delle spese sostenute, entro il limite di 16.000 euro, per l’acquisto di mobili nuovi destinati all’arredo dell’abitazione principale.
    • Spese per canoni di leasing per abitazione principale - È riconosciuta la detrazione del 19% dell’importo dei canoni di leasing pagati nel 2016 per l’acquisto di unità immobiliari da destinare ad abitazione principale ai contribuenti che, alla data di stipula del contratto, avevano un reddito non superiore a 55.000 euro. L’importo dei canoni di leasing per cui si può fruire della detrazione non può essere di importo superiore a 8.000 euro se, alla data di stipula del contratto, si hanno meno di 35 anni o di 4.000 euro se alla stessa data si hanno 35 anni o più. L’agevolazione spetta anche se nel 2016 sono stati pagati i prezzi di riscatto: in tal caso il prezzo del riscatto non può essere superiore a 20.000 euro se si aveva meno di 35 anni, a 10.000 euro se si aveva 35 anni o più.
    • Iva pagata nel 2016 per l’acquisto di abitazioni in classe energetica A o B - A chi lo scorso anno ha acquistato un’abitazione di classe energetica A o B è riconosciuta la detrazione del 50% dell’Iva pagata nel 2016.
    • Dispositivi multimediali per il controllo da remoto - È riconosciuta la detrazione del 65% delle spese sostenute nel 2016 per l’acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento e/o produzione acqua calda e/o climatizzazione delle unità abitative

     

     

    I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I ccookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per visualizzare come vengono trattati i cookies dal nostro sito e come eliminarli,visualizza la nostra privacy policy.

    Accetto i cookies da questo sito.

    EU Cookie Directive Module Information